1 - Storia

Alla fine dello scorso secolo Fulvio Brumatti decide di creare una festa SM in Italia. La festa dell’ULTIMO LUNEDI  nasce dunque per  volontà di Fulvio Brumatti  nel lontano novembre 1998. È la prima festa di questo genere in Italia e suscita subito interesse, ma anche  parecchie critiche, spesso feroci. Alcuni sul web contestano che in questo modo si “sfruttano a fini commerciali le debolezze

altrui”. Ma è grave che proprio persone del mondo BDSM parlino di loro debolezze.

L’SM è una ricchezza, una marcia in più, altro che storie!

È giusto – dice Fulvio – dare a tutte le persone realmente interessate all’SM la possibilità di suonare un campanello in un giorno prefissato di ogni mese e prendere contatto con questa realtà.

In alcuni Paesi in Europa questo è già pratica consolidata.
Oggi l’ULTIMO LUNEDI  è la più vecchia festa d’Europa.  Di alcune feste storiche europee oggi permane solo il marchio.

Lo slogan a suo tempo coniato è “chiacchiere, conoscenze e poco più”. Non si parla apertamente di gioco SM per evitare potenziali problemi con controlli di polizia essendo ancora ignoto il pensiero delle Autorità al riguardo.
Alcuni organi di stampa dedicano attenzione alla festa  parlandone solo in termini scandalistici….   pensate cosa succede a Milano …   incredibile … di questo passo dove andremo a finire ...

La vita della festa è invece regolare, felice, senza intoppi, senza grane di alcun tipo. Passo dopo passo si è all’oggi. La serietà paga. Per nostra fortuna pochi lo sanno.

 2 - Perchè questo nome ?


La risposta è ovvia… si tiene l’ultimo lunedi di ogni mese. E’ quindi facile da memorizzare e basta guardare un calendario qualsiasi per sapere quando è il caso di suonare quel campanello.

La domanda giusta però è : ma perché fare una festa al lunedi sera?

Nel 1998 non c’era di certo qualche problema di accavallamento con altre feste o iniziative. Logico sarebbe stato un venerdì o sabato sera.

No!  Assolutamente no.

Al punto 5 te lo chiarisco. 

3 - Location

Un breve inizio in altro posto e poi subito il matrimonio con il Nautilus. E’ il posto ideale per una festa come questa. E’ un club privé, ma lontano da certi ambienti. Alfredo, il proprietario, l’ha aperto nel 1995 creando un ambiente raffinato e per nulla in sintonia con il cliché dei  club privé.

Tutto ricorda un sottomarino e infatti il nome è “Nautilus”, il sottomarino del romanza di Giulio Verne.

Si presta ottimamente a una festa SM.

Sempre per iniziativa di Fulvio Brumatti si affiancano all’ULTIMO LUNEDI una festa dedicata  al feticismo dei piedi, varie iniziative e corsi in campo bondage e un altra festa SM fatta alla domenica pomeriggio che sarà chiamata Sadistique.

La location diventa sempre più un luogo di incontro per le sessualità alternative.

4 - Ancora storia, ma più recente.

Per motivi strettamente di famiglia Alfredo deve mollare la sua impresa.

Luca Stucchi, già amico di Fulvio Brumatti, prende in mano il Nautilus apportando molte migliorie strutturali e soprattutto di attrezzature SM mostrandosi attento alle esigenze e dinamiche di questa realtà.

E’ il 2010.   

5 - Chi può venire all’ ULTIMO LUNEDI.

Tutti, ma... !!!

Se sei una persona che ha sentito parlare di BDSM, che ha amici nella comunità, che ha letto e visto foto e vuoi capire da vicino se il BDSM fa per te oppure no, non venire. Butti via i soldi e fai perdere tempo a chi organizza.

Se sei una persona che si è chiarita dentro di sé le idee e ha capito che l’SM fa parte del tuo cammino e sei sicuro di ciò, l’ ULTIMO LUNEDI è posto adatto. Non hai esperienza?  Poco importa, anzi nulla importa.

La differenza tra curioso e neofita è abissale.

Curiosi no. Neofiti sì.  E chi arriva per la prima volta riceve attenta accoglienza.

 

All’ ULTIMO LUNEDI convivono in perfetta sintonia super esperti, meno esperti, persone alle prime armi o anche  del tutto neofiti.  Ognuno fa quello che sa e non c’è giudizio.

E’ un ambiente non giudicante, non è ambiente di prime donne, non è ambiente di gente saccente.

Nessuno insegna nulla, ma se chiedi tutti ti rispondono e lieti di passare qualche informazione su pratiche e tecniche a chi ne sa di meno.

Una cosa accomuna tutti indipendentemente dall’esperienza, dal sesso, dall’età. E’ la ferma decisione di esserci.

Venire ad una festa che si tiene il lunedi sera richiede sacrificio. Dunque determinazione.

Dunque solo chi ci crede.

E’ questo il motivo che ha portato Fulvio Brumatti a scegliere il lunedi come giorno adatto a una festa dove per esserci bisogna crederci e non andare per il gusto di passare una serata diversa.

6 - Cosa si fa

- Si fanno conoscenze nuove, si rivedono amici, si rinsaldano amicizie. Insomma si chiacchiera. A questo scopo è dedicato soprattutto lo spazio temporale tra le 20 e le 21.30.  E anche si può  cenare con un self service offerto dal Nautilus.

- dalle 21.30 in poi ognuno può dedicarsi alle pratiche che desidera utilizzando, se serve, le attrezzature del Nautilus. Vi sono attrezzature dove legare per fustigazioni, divanetti per spanking OTK o per comodo feticismo dei piedi,  attrezzature dove fare bondage compresi molti punti per le  sospensioni, lettino ospedaliero per i vari giochi clinical (aghi, fisting, ecc) , aree per i giochi con la cera. Senza spazi eccessivi e dispersivi c’è tutto.

Per ovvi motivi di igiene il Nautilus non mette a disposizione fruste, corde, harness, polsiere/cavigliere ecc

Per ovvi motivi di igiene il Nautilus mette a disposizione tutto quello che necessita per pulire e  disinfettare prima dell’uso e dopo l’uso delle attrezzature.

 

Durante la serata non vi sono perfomance. Ciò che succede è ciò che i partecipanti venuti quella sera decidono di fare. E a maggior ragione non vi sono nella maniera più totale e assoluta “ragazze alle dipendenze” del locale e quindi tenute necessariamente ad accettare richieste.

7 - Comportamenti 

Tutto è sempre improntato alla massima educazione, rispetto nonché sicurezza nelle pratiche.

Lo staff della festa ha sempre un occhio molto attento alla sicurezza dei giochi.

Nessuno deve mai insistere con richieste  non accolte.

Questa è la regola e non vi sono eccezioni. Se malauguratamente qualcuno dovesse infrangere questa regola, scatta l’allontanamento immediato e definitivo.

Questo clima ha sempre facilitato l’arrivo anche di ragazze / donne da sole che si sentono da subito sicure e capiscono che nessuno sarà ad infastidirle.

Senza fare polemiche il clima tra un ULTIMO LUNEDI e una discoteca è abissale.

8 – Abbigliamento

In barca a vela non si va con gli scarponi da montagna. A teatro non si va in costume da bagno. All’ULTIMO LUNEDI non si va vestiti come se si andasse in pizzeria.

Questo del dress code è ragionamento che molti rifiutano. Però è così. Punto e a capo.

Meglio saperlo sin d’ora per evitare di non poter entrare. Allo scopo il Nautilus ha una dressing room spaziosa e un guardaroba custodito.

Dedichiamo  una sezione del sito esclusivamente a questo argomento  fornendo suggerimenti.

9 – Contributi di ingresso

Massima trasparenza su questo argomento. Vedi la sezione apposita con tutti i dettagli

 10 – Altro

Vedi FAQ sul sito